Lettori fissi

Votami

Benvenuta Naddy

Ciao a tutte, ma questo freddo non se ne va?
Mentre aspetto la bella stagione ne approfitto per presentarvi il nuovo membro della famiglia che scalda il cuore solo a vederla:
Naddy.
Un batuffolo peloso di appena 45 giorni, una meticetta nata in un'officina del Nord Sardegna: a Nuoro.
Trovata per uno scherzo del destino da me che invece sto a Cagliari.
E, grazie a Mara che l'ha salvata e a Carla che ha fatto da staffetta è arrivata a casa mia.
Inutile dire che ormai tutto ruota attorno a lei ed i miei amici fanno a gara per venire a conoscerla, riempendola di regalini, coccole ed attenzione. Ed io? Beh, ovvio, io per loro...non...esisto più, e sono diventata a pieno titolo la sua schiava e la sua segretaria.
Ma, quanta soddisfazione quando mi corre incontro per leccarmi!
Così, da brava cucciola, le sue giornate sono scandite da pappa, riposini, scoperte, piccole e ridicole monellerie.
E tutto si risolve con una coccola perchè da brava furbastra mi guarda subito dopo con occhi languidi e allo stesso tempo scodinzola, mentre io mi sciolgo...
Ora, se sarò un minimo latitante saprete il perchè: devo giocare con Naddy ;)
Buona serata a tutte
 

Ancora una card...

...questa volta per augurare "Buon 2018" e alla finec anche "tanta tenacia, forza d'animo e pazienza per il resto degli anni a venire" ai figli di una mia carissima amica.
Sì, prorpio a loro: Gaia, 15 anni; Giorgia, 14 ed infine Stefano, 9.
Ho integrato con un bel tabellone per le freccette, e con le stesse in metallo; tabellone che Stefano pretendeva di appendere ad un pomello della vetrina del salotto: beata innocenza!
Buona domenica

Nasi di renna, capelli di elfo e kit di sopravvivenza

Eh sì, per quest'ultimo Natale 2017 mi sono proprio sbizzarita per i bimbi degli amici.
Sono nati così simpatici e golosissimi pensierini a costo davvero basso.
Ho distribuito tra il 25 dicembre ed il 31 gennaio: nasi di renne, capelli di elfo e...udite, udite...kit di sopravvivenza per lo scartocciamento e nello specifico, tra lo scarto di un  regalo e l'altro.

Un barattolino lungo in vetro (ho usato quelli dei succhi di mirtillo), un addobbo con renna in pannolenci e feltro, un porta fazzolettini per pulirsi la bocca, dopo aver sgranocchiato i nasi di renna o i capelli di elfo, o entrambi, i fazzoletti di Peppa Pig, ma solo perchè me ne erano rimasti, e quindi sono andati ad esaurimento scorte.
Insomma con un prezzo irrisorio bimbi contenti e musetti dipinti di cioccolato
Che bontà...

Set sottobicchieri felino

Un regalo che mi è piaciuto davvero tanto realizzare per queste Feste è il set di sottobicchieri/ sottotazze felino
Così ho chiamato questo mio piccolo capolavoro: alla fine non volevo staccarmene ed ho rischiato di dover correre all'ultimo minuto in cerca di un altro pensiero per i miei amici amanti dei gatti.
La prima tessera che ho creato è stat quella con la zampa che graffia e poi di seguito tutti gli altri.
E quindi poi abbiamo il naso con i baffi, la sagoma posteriore di un micione nero, il gomitolo di filo rosso da inseguire e srotolare, il topino e gli occhioni.
Non c  è che dire: mi sono davvero divertita.
Ed eccoci qui, pronti ad iniziare una nuova settimana.
Buon lunedì a tutte

a volte ritornano...

...e quindi, vanno bene, anzi benissimo le cards, 
ma, 
certo,
non posso dimenticare il cucito creativo.
Qui alcuni, soltanto, dei porta-fazzolettini da borsetta
che insieme ad altre cosine sono stati parte integrante dei pensierini di Natale e non solo.
Realizzati tramite un progettino trovato nel web, che ho dovuto "ritoccare" nelle misure, sono una bella idea da tenere sempre a disposizione, anche per una piccola coccola ad un'amica
Per questo vi suggerisco di realizzarli anche voi.
Nel mio caso, sono stati un successone.
Buon weekend a tutte

addobbi natalizi 2017

Per queste ultime Sante Festività 2017 ho prodotto davvero tanto poichè tante sono state le occasioni: mercatini di beneficienza e doni.
Di seguito una carrellata dei miei lavori.
Iniziamo con gli addobbi.
Ho disegnato il muso di una renna, che ho poi ritagliato a mano nel pannolenci marrone.
Ed eccola qui.
Mi ha risolto tanti tanti tanti problemi, per così dire:





Buon 2018

A volte ritornano...
e sono di nuovo qui, questa volta con il mio nuovo amore: le cards!
Aono qui ad augurarvi un Nuovo anno, il 2018, e tutti gli altri a seguire, ricchi di tutto ciò che più desiderate e,
di tanti obiettivi da raggiungere.
Ed allora:
Gli "AUGURI", attaccati al contrario, hanno un loro "perchè": indicano la "svolta".
Perciò: "Tanti, tanti, tanti auguri...al contrario, all'insegna della svolta!"