Lettori fissi

Votami

Poco più di un pensiero per la mia collega omonima


L'idea era quella di confezionarle qualcosa per la cucina della sua nuova casetta. Mi ero anche documentata sui colori, così, tra una chiacchiera e l'altra.
Ma poi, mille gli impegni che mi hanno fatto arrivare al giorno del suo compleanno senza aver realizzato nulla.
E allora che fare?
Santa Big shot ancora una volta si è dimostrata un'amica fidata:
spugne di diversi colori, pochi tagli e una confezione di bagnoschiuma da weekend fuoriporta hanno fatto il resto...


La festeggiata ha gradito e decretato che le spugne non saranno utilizzate, ma messe sopra le mensole del bagno come elemento di decorazione.
Sono soddisfazioni!

Generoso susino





Non posso che definirlo così il mio susino, acquistato e trapiantato due primavere fa per fare quello che definisco il "salto di qualità". Non solo ortaggi, ma anche la sfida di acquistare i miei primi alberi.
L'albicocco mi ha offerto "ben" 3 dolcissime albicocche, mentre il susino ha superato ogni mia più promettente aspettativa.
Ecco, quindi, solo parte della sua generosità:
Come spiegare la soddisfazione nel raccogliere i frutti dall'albero?
Nessuna parola può rendere le sensazioni provate da me, giovane donna di città, che ha, dopo aver riflettuto ed essersi documentata, ha deciso di provare e di osare in quella che sembrava un'impresa dai risultati alquanto incerti.
Difficile abituarsi ai miracoli della Natura e ai piacevoli traguardi dello sperimentare!
Buon week end a tutte voi che passate di qui =)

Pensierino per la promozione in seconda elementare


Il bimbo della mia amica Aireen, Yuan, ha portato a casa una pagella con bei voti ed è stato promosso in 2a elementare.
Ed ecco che ho pensato a un pensierino per festeggiare questo traguardo così importante.
Carta da pacchi, una scritta che non lascia dubbi e qualche caramella per confezionare due scatoline di costruzioni, che sono la sua passione, e con le quali, diciamocelo chiaro...alla fine non si sbaglia mai
 

Un sorrisone e la felicità di Yuan nell'aprire la confezione ed inaugurare i mattoncini nuovi, mi hanno fatto quasi dimenticare che io ed i pacchetti no...non andiamo proprio d'accordo...
avete presente due rette parallele? Beh, paradossalmente, hanno molta più probabilità di incontrarsi...
 

E c'è chi realizza la sua libreria...

...per la serie...facciamoci del male...
scherzo naturalmente ;)
Scusate la foto, ma volevo condividere questo splendore con voi senza rimandare ancora il mio post.
La realizzatrice è sempre la mia amica Rimedia, che, forse, non sapeva come impiegare il suo tempo libero e ha quindi pensato di tuffarsi in questa super avventura per custodire solo una piccola parte della sua copiosa collezione di libri
 Così, con tanto spirito di abnegazione, parecchi giorni in cui il suo piccolo salone era inagibile causa un tripudio di mensole sparse sul pavimento, è nata la sua capiente libreria a gradini.
Ha lavorato il legno, levigandolo e trattandolo con l'antitarlo, l'ha unito con chiodi e ha delegato solo per i tasselli che lo tengono fermo sulla parete.
Che ne pensate? Avete mai realizzato un lavoro di questa portata?

Finiteeee!!!


Eccole, pronte pronte da usare: non le solite tovagliette all'americana, ma una via di mezzo tra queste e le sotto mug.
Approfittando di un dono di Natale fattomi da un carissimo amico, che ha pensato bene di donarmi un buono da 200,00 Euro da spendere in stoffe americane, ho realizzato le mie sotto tazze e piattino abbinate a questo servizio che si fa utilizzare un po' in tutti i periodi dell'anno.
Ho usato ancora una volta il cotone crema di mia nonna, che credo non riuscirò a finire mai ;)
e ho aggiunto le stoffine marron e gialle
Così ho realizzato cinque piccole tovagliette (anche se qui ve ne mostro una in meno) ciascuna con la sua taschina porta cucchiaino: un tocco in più che fa chic.
Qui sotto il dettaglio di una tovaglietta:
e anche questo progetto di cucito creativo è andato.
Ma non crediate me ne stia con le mani in mano:
sono già impegnata con il prossimo.
Si tratta di qualcosa che riguarda il cambio di stagione.
Sono curiosa di sapere se qualcuna di voi indovina di che si tratta.
Buon week end e a presto...
 

Aprile dolce dormire


Non so voi, ma io ho iniziato, già dalla fine di marzo, ad essere colta da un sonno esagerato.
Credo di non aver ancora ben digerito il cambio dell'orario ;)
Così oggi che, stranamente, non sono "svenuta" nel letto subito dopo pranzo, mi sono goduta il calduccio rilassandomi con un minimo di pseudo giardinaggio.
Ho preso questo imbuto che mi avevano regalato anni addietro proprio come lo vedete
 ho eliminato i fiori finti, ho inserito un vasetto con acqua fresca, colto dei fiorellini dal giardino e messo in bella mostra sul tavolo della cucina
Poi ho tolto le erbacce dai vasi sul balcone e ho deciso di trapiantare lì qualche piantina di pomodoro datterino, cimentandomi questa volta invece che nella mia storica aiuola orto, nell'orto sul balcone.
In effetti per chi come me ha un giardino è un po' ridicolo, lo so, ma questo anno non ho voglia di occuparmi di niente che non siano pochi vasi.
Mentre svolgevo questa'operazione, osservavo la maturazione delle nespole: ancora qualche giorno e inizio la raccolta e la distribuzione ad amici e parenti, che come ogni anno si prenotano con largo anticipo e aumentano di volta in volta
 E con questo per oggi è tutto.
Grazie per essere passate di qua.
Buona serata

Pannello con tasche porta oggetti


Confesso che mi sono sempre ripromessa di realizzarne uno. 
Sì parlo proprio di un pannello porta oggetti,
con tasche di diverse dimensioni e quindi versatili.
Lo immagino come uno strumento salvaspazio e coprente, magari per un vetro seppur smerigliato della porta di un bagno.
Oppure più semplicemente per riempire una parete di colore,
senza dimenticare la praticità dell'oggetto.
Rimedia, la mia amica maestra, in uno dei suoi giorni più creativi, l'ha realizzato dopo aver procurato le canne, averle tagliate a misura, aver cucito con maestrìa e aver ricamato.
Eccolo quindi in tutto il suo splendore in attesa che pure io mi impegni nel confezionamento del mio 


Brava Rime.